La Città della Scuola

LA CITTA’ DELLA SCUOLA è un intervento integrato innovativo di riqualificazione urbana in campo architettonico, di utilizzo delle fonti energetiche alternative e di sperimentazione di nuovi modelli di viabilità, che si è posto l’obiettivo di realizzare un nuovo polo scolastico, un “campus” che contenga tutte le scuole dell’obbligo, dall’asilo nido alla scuola media inferiore.

Tre grandi fasce, disposte parallelamente all’edilizia frammentata del rione Spiniello, caratterizzano il campus: ognuna ospita un livello scolastico, la scuola materna e l’asilo nido, la scuola elementare e la scuola media.

Tra le scuole si determinano grandi spazi aperti verdi, utilizzabili per la didattica, ma con le caratteristiche e la configurazione tipica di un parco urbano. L’ultima fascia verso sud è destinata alle attività sportive all’aperto.

Il campus realizza una struttura scolastica concentrata e articolata con precise caratteristiche:

  • la completa autonomia e indipendenza delle tre scuole, materna, elementare e media, nelle parti che afferiscono la didattica;
  • l’utilizzo degli spazi comuni per la mensa, le attività sportive, la biblioteca, l’aula magna e l’amministrazione, come luoghi aperti ad una fruizione esterna.

Dal punto di vista progettuale il campus da vita a una risposta innovativa in termini di:

  • Orientamento ed esposizione ottimali, per le aule delle scuole, tutte rivolte a sud. Particolare attenzione è stata dedicata allo studio del soleggiamento: le distanze tra gli edifici sono scaturite dall’analisi dell’ombreggiatura dell’”elemento a sud” rispetto all’ “elemento a nord” con lo scopo primario di massimizzare gli apporti solari invernali su tutte le facciate rivolte a sud sud-est, delle tre scuole del campus;
  • Il posizionamento e il dimensionamento delle aperture è stato concepito per permettere l’illuminazione naturale di tutti gli ambienti e principalmente delle aule:
    • durante l’inverno il corretto dimensionamento delle distanze tra i fabbricati permette, nelle ore centrali della giornata, l’irraggiamento totale delle facciate in vetro rivolte a sud-est, generando il necessario apporto calorico agli ambienti interni. L’apporto solare è massimo su tutte le superfici vetrate dalle 9.00 – 9.30 del mattino;
    • durante l’estate l’arretramento del filo della vetrata rispetto al solaio di copertura delle facciate rivolte a sud permette di proteggersi dai raggi solari alti e caldi delle ore centrali della giornata. Alle 10 del mattino il 60% della vetrata è in ombra, mentre dalle 11 del mattino l’intera vetrata è completamente in ombra.
  • L’utilizzo del policarbonato e del vetro opaco permette l’ingresso di una luce diffusa, attenuata, contribuendo alla creazione di un ambiente piacevole, luminoso e colorato;
  • creazione di un sistema di edifici collettivi pubblici riconoscibili a servizio della cittadinanza;
  • distribuzione di aree di sosta e parcheggio in punti strategici rispetto agli accessi
  • organizzazione di una viabilità attrezzata e diversificazione dei flussi di accesso alle scuole da quelli del pubblico esterno che fruisce della biblioteca, dell’auditorium-aula magna e della palestra, utilizzabili anche in orari extra-scolastici da tutti i cittadini di Acerra,
  • accessi distinti ed esterni al recinto della scuola per le funzioni collettive pubbliche attraverso la piazza a diretto contatto con la città, che costituisce il fronte urbano del campus scolastico, concepito come uno spazio sempre vivo 24 h su 24 e 7 giorni su 7, nuovo motore sociale del territorio acerrano.
città della scuola - lavori
Servizio competente: Servizio PIU EUROPA, progettazione e gestione politiche comunitarie
 
Responsabile procedimento: Dr. Giuseppe Gargano, responsabile del programma
 
Programma: PIU EUROPA -PO FERS Campania 2007/13 asse VI Citta Medie ob.op.6.1
 
Progettista: RTP capogruppo Professore Pasquale Miano ed altri
 
Attuatore/esecutore: Impresa esecuzione lavori SOCIM SPA
Data approvazione progetto esecutivo: Progettazione esecutiva approvata con determinazione dirigenziale n°1235 del 18/12/2013
 
Data avvio lavori: Gara lavori espletata dalla SUA (stazione unica appaltante) Provveditorato alla OOPP Campania e Molise ed aggiudicata con decreto provveditoriale del 17/07/2014 previa verifica dei requisiti. Con Determinazione dirigenziale n° 1279 del 24/09/2014 si prende atto dell’aggiudicazione definitiva. In data 29/09/2014 viene redatto il verbale di consegna dei lavori in via d’urgenza 8art 11 c.9 D. Lgsl 163/06 ed atrtt 153 e 154 DPR n 207/2010
 
Data prevista di chiusura lavori: 31/12/2015
 
Data chiusura lavori: 24/09/2016 verbale di constatazione di realizzazione delle opere ed avvio delle operazioni di collaudo.

Progettazione e processi partecipativi

Come in tutti gli interventi del PIU EUROPA vi è stato il coinvolgimento delle parti sociali ed economiche e più in generale dell’intera cittadinanza che, attraverso la progettazione partecipata, ha avuto la possibilità di comunicare le esigenze, del quartiere e permettere la condivisione e la calibrazione degli orientamenti strategici e delle modalità di attuazione degli interventi.

Criticità affrontate dal progetto

Appena insediata la presente amministrazione si è impegnata, nel complesso iter di approvazione del progetto i cui passi principali sono:
– Con Provvedimento della Giunta Comunale n.7 del 0372012, immediatamente esecutivo, è stato approvato, in variante allo strumento urbanistico vigente, nell’ambito del programma PIU EUROPA, il progetto definitivo “CITTA’ DELLA SCUOLA”, e con il citato provvedimento si è provveduto a controdedurre alle osservazioni proposte dalle ditte espropriande;
– Con Deliberazione n.7 del 1272012 il Consiglio Comunale di Acerra ha adottato il progetto denominato “LA CITTA’ DELLA SCUOLA”, in variante alla strumentazione urbanistica, ai sensi di quanto disposto dall’art. 19 del DPR 327/2001 e ss.mm.ii..
– Con Deliberazione del Consiglio Comunale n.26 del 31102012 è stato approvato il progetto definitivo “LA CITTA’ DELLA SCUOLA”, e la variante è entrata in vigore in seguito alla pubblicazione dell’avviso sul BURC n. 71 del 12112012. A seguire è stata disposta la redazione della progettazione esecutiva consegnata dai progettisti nel maggio 2013.
con determinazione dirigenziale n°1235 del 18/12/2013 a seguito del lungo iter di validazione è stata approvata la progettazione esecutiva. Ancora più rilevanti sona stati i tempi di espletamento della gara ad opera della SUA. Con determinazione a contrarre REPERTORIO GENERALE n. 1253 del 23/12/13 sono state affidate alla SUA le attività per l’espletamento della gara e con Determinazione dirigenziale n° 1279 del 24/09/2014 si prende atto dell’aggiudicazione definitiva.

Punti di forza del progetto

interventi innovativi di riqualificazione urbana in campo architettonico, di utilizzo delle fonti energetiche alternative e di sperimentazione di nuovi modelli di viabilità.
Tra le scuole si determinano grandi spazi aperti verdi, utilizzabili per la didattica, ma con le caratteristiche e la configurazione tipica di un parco urbano.,l’utilizzo degli spazi comuni per la mensa, le attività sportive, la biblioteca, l’aula magna e l’amministrazione, come luoghi aperti ad una fruizione esterna

Dati dimensionali

Superficie territoriale coinvolta

Il lotto di intervento, di circa 33.596,5 mq, era fondamentalmente un’area agricola, solo in parte utilizzata, con pochi seminativi e frutteti. Nell’area non erano presenti costruzioni, se non due strutture provvisorie di modestissime dimensioni prive di recinzione se non di carattere fortemente precario

Superficie edificabile o superficie edificata coinvolta

EDIFICI: SC(mq) – SUL(mq) – V(mc)
asilo nido: 760 – 636,5 – 2464
scuola materna: 1635 – 1383,5 – 5370
scuola elementare: 1999 – 1790 – 7708
scuola media: 1856 – 1495 – 5973
auditorium: 528,7 – 633 – 3395,5
biblioteca-amministrazione: 420 – 723 – 3317,7
palestra: 673 – 830 – 5125
mensa: 536 – 480 – 2016
casa custode: 85 – 85 – 404
spogliatoio-loc. elettrico: 55 – 40 – 137,5
totale: 8539,7 – 8096 – 35910,7

SPAZI APERTI: S (mq)
viabilità: 4925
aree di parcheggio: 1730
parcheggio su strada: 2387
spazi verdi pertinenziali: 6707,5
aree di verde attrezzato: 2367
cortile pavimentato: 1184
piazza: 622
verde sportivo: 1856
aree pavimentate esterne: 3762
totale: 25540,5

Altri dati quantitativi (indice di edificabilità, area edificata, area a standard, ecc.)

L’area d’intervento è stata individuata mediante indicatori che hanno evidenziato nel Rione Spiniello una dotazione infrastrutturale che non solo risultava al di sotto degli standard urbanistici introdotti dalla L.R. 14/82, ma anche inferiori alla disponibilità presente a livello comunale

Dati finanziari

Investimento totale previsto

Importo ammesso a finanziamento 10.912.690,00 ex accordo di programma e provvedimento di delega sottoscritto in data 14/12/2012.
Importo rimodulato a seguito di ribasso gara aggiudicazione lavori € 8.947.739,47

Investimento totale realizzato

€ 8.947.739,47

Risorse finanziarie europee

€ 8.511.547,54

Risorse finanziarie comunali

€ 11.278,63 risorse comunali
€ 424.913,30 risorse comunali rinvenienti da compensazione di spese conformi al POR (ex DDGGRR n. 412/2015, n. 830/2015, n.
229/2016, n. 405/2016, n. 502/2016)

Importo di spesa certificato e riconosciuto

€ 6.108.958,94 spesa certificata e riconosciuta.
€ 2.402.588,60 spesa liquidata dall’amministrazione comunale e riconosciuta dalla Regione Campania nell’ambito del PO FESR Campania 2014/2020 (Decreto regionale n 139 del 17/11/2016 II Atto Aggiuntivo). per questo importo l’amministrazione comunale è in attesa dalla Regione delle nuove procedure di certificazione per poterne chiedere il rimborso.

piu europa